(news precedenti: 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007)

 

21 dicembre 2007

The Who Italia su my space

Nonostante ancora non abbia capito a cosa serva e come si usi comunico ufficialmente lo sbarco di The Who Italia sulla community di My Space. La pagina è raggiungibile al seguente indirizzo: www.myspace.com/thewhoitalia


11 dicembre 2007

Un'anteprima di Amazing Journey da Libero Video

 

5 dicembre 2007

Amazing Journey finalmente nei negozi

Dopo la presentazione ufficiale avvenuta a Londra lo scorso novembre dal 12 dicembre sarà disponibile anche in Italia il doppio dvd antologico Amazing Journey, The Story Of The Who.
Il primo DVD contiene il documentario autorizzato del leggendario gruppo rock, raccontato dagli stessi  protagonisti, che ripercorre le quattro decadi di carriera della rock band inglese, dagli esordi nel 1960, nel tempo in cui suonavano covers nei locali, percorrendo la loro affascinante storia tra alti e bassi, fama e fallimenti, fino ai loro più grandi successi e al momento della consacrazione come leggende del rock. Il secondo DVD è ricco di contenuti speciali e materiale inedito tra cui due interviste ai membri storici del gruppo, Roger Daltrey e Pete Townshend, e numerose testimonianze di icone della musica come Sting, The Edge degli U2, Eddie Vedder dei Pearl Jam, Oasis, Metallica, che evidenziano quanto profonda sia stata l’influenza della band su tutto il rock successivo.

DISCO 1: AMAZING JOURNEY – THE STORY OF THE WHO: Il film documentario sulla storia dei The Who

DISCO 2: CONTENUTI SPECIALI:

  • Un film diviso in 6 parti, che approfondisce le qualità uniche dei The Who ed alcuni  aspetti della loro storia. Sono presenti rari ed inediti contenuti speciali, interviste alla band e ad importanti testimonial musicali. Inoltre, uno sguardo al genio musicale di ogni membro della band; al loro rapporto con la Pop Art ed un esclusivo filmato dietro le quinte, realizzato durante le prove dei The Who nello studio di registrazione nel 2003.
  • La storica performance del 1964 Railway Hotel, le primissime esibizioni della band, e un album foto di Amazing Journey: The Story of The Who per i fan più appassionati.

DURATA: Disco 1: 120 min. circa - Disco 2: 90 min. circa - AUDIO: Inglese Surround 5.1 - SOTTOTITOLI: Italiano, Francese, Spagnolo, Danese, Olandese, Finlandese, Islandese, Norvegese, Portoghese, Svedese, Tedesco, Arabo, Bulgaro, Croato, Ceco, Greco, Ebraico, Ungherese, Polacco, Rumeno, Turco, Russo, Ucraino, Sloveno.

Prezzo al pubblico suggerito: 19,90 €.

DVD Universal in vendita dal 12 Dicembre.
scarica il promo di Amazing Journey in formato mp4

5 dicembre 2007

Una serata dedicata agli Who all'Auditorium di Roma

Domenica 16 dicembre all'Auditorium di Roma, all'interno della rassegna "Lezioni di Rock, viaggio al centro della musica" curata dai giornalisti di Repubblica Ernesto Assante e Gino Castaldo, si parlerà di Who e di Tommy in particolare.
Segue l'abstract della manifestazione:

"La prima grande opera della storia del rock, il primo ambiziosissimi progetto di un gruppo nato all’alba degli anni Sessanta per uscire dallo stretto ambito in cui il rock, fino ad allora, era cresciuto, il primo tentativo di volare ancora più in alto, di raccontare non una storia ma “la” storia, creare un “topos”, diventare un classico. Il titolo è “Tommy” ed il gruppo è quello degli Who, al massimo della loro potenza creativa, al culmine della loro forza espressiva. “Tommy” è il rock che pensa di essere in grado di pensare al futuro e di guardarsi dentro, di scandagliare i limiti della cultura giovanile e di rompere i confini del genere. Ernesto Assante e Gino Castaldo vi accompagneranno alla scoperta di uno dei dischi più importanti e belli della storia del rock, domenica 16 dicembre al Teatro Studio, alle ore 11"


Biglietti:
Posto unico: 5.00 euro
Biglietteria 199.109.783 (servizio a pagamento)
acquista online

2 dicembre 2007

Happy Jack live...e per una giusta causa

Giovedi 20 dicembre appuntamento al teatro Carena di Cumiana, in provincia di Torino, per il concerto degli Happy Jack, cover band degli Who.
E' doveroso sottolineare che la serata è organizzata
da un'associazione di beneficienza chiamata V.I.P. (Viviamo In Positivo) che si occupa tra le altre cose di clownterapia negli ospedali e di missioni umanitarie in giro per il mondo. Il ricavato della serata sarà devoluto a questa associazione in prospettiva di una missione umanitaria in Birmania.
Per maggiori informazioni:

www.myspace.com/spiritofthewho
www.clownterapia.it

 

21 novembre 2007

The Sixty's, un viaggio negli anni '60

Venerdi' 14 dicembre, presso il Teatro Serassi di Villa D'Alme' (BG),si terrà una manifestazione con  tema i "favolosi anni 60".

L'evento, completamente gratuito, è stato organizzato per pubblicizzare e sostenere il laboratorio ergoterapico "Ergolab", cooperativa che ogni giorno aiuta e favorisce il reinserimento sociale di persone diversamente abili attraverso l'occupazione lavorativa.

A partire dalle ore 20:00 verranno esposti vinili, fotografie e scooters vespa d'annata; alle ore 21:00 inizierà l'esibizione di 2 gruppi musicali: i "Sintetica Vanilla", per l'occasione "le Idee Romantiche", che reinterpreteranno storici brani della musica beat italiana, mentre i "Jolly Roger"chiuderanno la serata con il loro tributo ai mitici THE WHO.

 

9 novembre 2007

Da Jam un'intervista a Pete Townshend

Pete Townshend degli Who è uno degli special guest della reunion straordinaria dei Led Zeppelin. Dopo averci raccontato brevemente la sua stima nei confronti di Ahmet Ertegun e l’amicizia che lo lega a Robert Plant e a Jimmy Page, gli abbiamo chiesto cosa avrebbe suonato con Bill Wyman. "Ancora non so, sarà una jam session. Però sono contento di esserci, è un bel momento. Ho sempre apprezzato i Led Zeppelin, anche se musicalmente mi sono sentito più affine al blues e ad altri generi". A differenza dei Led Zeppelin, gli Who continuano a fare reunion. Non siete stanchi? "Non abbastanza da smettere, evidentemente. Tutto sommato, ogni serata è diversa dalle altre. Dipende dalle condizioni". Cosa ricordi del concerto di Verona, tra il maltempo e Roger non proprio in forma? "Come sai, abbiamo avuto momenti migliori. Per questo motivo, non abbiamo registrato lo show. Personalmente, sono stato contento di poter suonare e non aver cancellato il concerto. E’ una serata che ricorderò". Tornerete on the road, magari in Italia? "Non lo escludo". Ci dai la tua opinione sulla tanto discussa modalità di vendita dei biglietti per la reunion dei Led Zeppelin? "Con gli Who, abbiamo aperto un sito in cui gli associati potevano accedere alla prevendita dei biglietti dei nostri show prima degli altri e ci lavorano alcune persone. E’ capitato di ricevere segni di approvazione ma anche qualche lamentela. In un modo o nell’altro, certa gente non è mai contenta. I bagarini? Non fanno un lavoro onesto ma un controllo da parte dei musicisti, in questo senso, non è possibile". A proposito di sito, da un po’ di tempo hai chiuso il tuo. Come mai? "Per molto tempo, ho scritto praticamente tutto di me. Magari tornerò a farlo. All’inizio, www.petetownshend.com aveva anche il forum. Poi qualcuno scrisse offese nei confronti dei miei collaboratori, così l’ho chiuso. La democrazia è una cosa, le offese gratuite sono intollerabili". 
 

Eleonora Bagarotti

28 ottobre 2007

A Londra la prima di Amazing Journey, the story of The Who

Universal Picture ospiterà a Londra la prima per il lancio del documentario Amazing Journey, the story of The Who. La prima si terrà lunedi 5 novembre all'Odeon a Kensington e sarà trasmesso live via satellite nel circuito dei 15 cinema Odeon in tutto il Regno Unito. Pete Townshend e Roger Daltrey interverranno alla prima ed introdurranno il documentario e risponderanno alle domande dei fans. Le domande possono essere inviate attraverso il sito di Odeon dal quale sarà anche possibile acquistare i biglietti.
Il documentario è altresì acquistabile attraverso il sito ufficiale www.thewho.com e disponibile in edizione limitata con bonus dvd di contenuti inediti.

 

28 ottobre 2007

Apertura del nuovo sito ufficiale

Benchè sia online già da qualche settimana sarà lanciato ufficialmente il 5 novembre il nuovo sito ufficiale degli Who raggiungibile attraverso l'url www.thewho.com. Lo stringato comunicato specifica che all'interno di esso sarà presente la sezione "Who Sell Out Store" ove sarà possibile acquistare i prodotti del merchandising ufficiale, tradendo così sin dall'inizio il carattere squisitamente commerciale di questa operazione.
Il costo annuale per l'iscrizione alla versione "full" del sito è di 50 dollari e da' diritto ad uno sconto del 25% su tutti i prodotti acquistati nello store.
Ai nuovi iscritti sarà inviata una copia gratuita di "view from a backstage pass", un doppio cd realizzato appositamente per il nuovo sito, con 26 inedite registrazioni d'epoca.

 

7 ottobre 2007

Gli Who ad Hannover

Nella serata di ieri gli Who gli Who si sono esibiti ad Hannover nell'ambito dell'International VW Bus Meeting organizzato da Volkswagen, in un concerto un pò anomalo riservato ai soli possessori (e relativi ospiti) dei mitici pullmini degli anni '60.
Questa la setlist del concerto:

I Can't Explain
The Seeker
Anyway Anyhow Anywhere
Fragments
Who Are You
Behind Blue Eyes
Baba O'Riley
Relay
Magic Bus
You Better You Bet
My Generation
Cry If You Want
Won't Get Fooled Again
The Kids Are Alright
Pinball Wizard
Amazing Journey
Sparks
See Me Feel Me

12 settembre 2007

Pete Townshend special guest alla reunion dei Led Zeppelin

Uno show alla O2 arena di Londra il 26 novembre prossimo: e' questo annuncio - riportato dal sito della rivista britannica NME - il primo passo verso la reunion dei Led Zeppelin. Della formazione originale si esibiranno Robert Plant, Jimmy Page e John Paul Jones, mentre alla batteria ci sara' Jason Bonham, figlio dell'ultimo batterista che suono' con i Led Zeppelin prima dello scioglimento, John Bonham. La serata sara' un evento anche per gli ospiti annunciati nella conferenza stampa di oggi pomeriggio: Pete Townshend, Foreigner e Paolo Nutini, insieme a Bill Wyman e Rhythm Kings. Lo spettacolo avra' anche la finalita' benefica di raccogliere fondi per l'Ahmet Ertegun Education Fund, creato in onore del fondatore dell'Atlantic Records - Ahmet Ertegun - morto lo scorso anno: "Un amico e un complice" lo ha definito il frontman Robert Plant. I biglietti costeranno 125 sterline e saranno assegnati - fino a un massimo di due a persona - solo previa registrazione sul sito www.ahmettribute.com entro lunedi' 17 settembre: coloro che tenteranno di rivendere all'asta i loro biglietti su altri siti li vedranno annullati immediatamente. La band ha annunciato anche, per il 13 novembre, una nuova compilation di successi intitolata 'Mothership'. (Agr)

4 settembre 2007

Who live ad Hannover

Gli Who torneranno a calcare i palchi in una inaspettata appendice al tour appena concluso. Il 6 ottobre ad Hannover parteciperanno all' International VW Bus Meeting un raduno organizzato da Volkswagen per tutti i possessori del mitico pullmino degli anni '60 e '70. L'accesso all'area del concerto sarà riservata solo ai possessori del veicolo e ai suoi passeggeri, chi non è munito dovrà accontentarsi di assistere all'esibizione tramite il maxischermo posto al di fuori dell'Arena.

Per maggiori informazioni: www.vwn.de/vw-bus-treffen
 

1 agosto 2007

Magliette ricevute

Sul tavolo di una pizzeria di Verona, a poche ore dal concerto, è stata scritta un lettera di accompagnamento alle due magliette che gli utenti di The Who Italia hanno deciso di donare a Pete e Roger.  Lettera e magliette sono state consegnate ad Eleonora Bagarotti che ha fatto da ambasciatrice all'iniziativa. Pochi giorni fa' ho ricevuto dalla Eelpie una email in cui mi si comunicava dell'avvenuta ricezione e l'omaggio sarebbe stato consegnato al rientro dei nostri dal tour ancora in corso.
Oggi ho ricevuto una maglietta del merchandising ufficiale (ma sono più belle le nostre).

Clicca qui per leggere la lettera

Clicca qui per vedere la maglietta 

12 luglio 2007

Who's next primo disco a disposizione nel videogioco Rock Band

Durante la conferenza di Electronic Arts, svoltasi durante l'E3, c'è stato ovviamente spazio per parlare di Rock Band, il nuovo ambizioso progetto di videogioco musicale sviluppato dai creatori di Guitar Hero, Harmonix.
Già nella scelta dell'impostazione, il team di sviluppo ha voluto dimostrare la voglia di superare il gameplay del loro precedente successo (passato nelle mani di RedOctane), introducendo non solo la chitarra ma anche altri strumenti musicali come batteria e microfono per la voce, all'interno di una struttura simile fondamentalmente a Guitar Hero.
Ancora similmente a quest'ultimo, Rock Band farà largo uso di contenuti scaricabili attraverso il digital delivery, ma particolarmente largo. Il CEO di Harmonix Alex Rigopulos ha infatti affermato che nuovi contenuti verranno messi a disposizione a cadenza settimanale da subito dopo l'uscita del gioco nei negozi. Anche le modalità di download e la scelta dei brani sarà ben diversa da quanto visto finora: si potranno scaricare canzoni singole o a piccoli pacchetti come accade con Guitar Hero 2, ma sarà anche possibile acquistare e scaricare interi album.
Il primo disco che verrà messo a disposizione sarà "Who's Next", degli Who.
All'interno del gioco figureranno anche nientemeno che i Metallica, dei quali sarà presente la canzone "Enter Sandman".
 

 fonte: www.multiplayer.it, grazie a Fabrizio Sartori per la segnalazione

25 giugno 2007

Carlo Verdone intervista Pete Townshend

Sapevamo della sua presenza a Verona, sapevamo che aveva intervistato Pete nel pomeriggio e qualcuno lo ha visto godersi il concerto dal gazebo del mixer audio. Quell'intervista è stata pubblicata da Vanity Fair ed è raggiungibile da qui.

17 giugno 2007

Niente Encore Series per Verona

TheMusic.com ha annunciato che non verrà realizzata l'Encore Series di Verona, 11 giugno. Sul video lo sospettavamo, dal momento che alla ripresa del concerto le telecamere non sono più uscite, ma a quanto pare non vedrà la luce nemmeno la versione audio. E' probabile che gli Who non abbiano ritenuto la performance entro i loro standard qualitativi e pertanto ne hanno inibito l'uscita.
Coloro che abbiano già acquistato il CD/DVD verranno rimborsati attraverso accredito su conto corrente.

4 giugno 2007

Cancellata la data di Zurigo

Il promoter del tour Europeo degli Who ha annunciato la cancellazione della data svizzera di Zurigo programmata all'Hallenstadion il prossimo 14 giugno. La motivazione dell'annullamento si limita ad un generico "irrisolvibili complicazioni a livello di produzione che impediscono la realizzazione del concerto", ma è probabile che sotto tale dicitura si nasconda un esiguo numero di biglietti venduti e pertanto la non produttività economica dell'evento.
Mark Norman, presidente della CPI Global si scusa con tutti i fans e assicura loro il rimborso integrale del costo del biglietto. Ticketmaster rimborserà automaticamente le transazioni avvenute con carta di credito, chi ha acquistato in contanti potrà ottenere il rimborso nel punto vendita dove è avvenuto l'acquisto.

15 maggio 2007

Si ricomincia

Dopo la programmata pausa di circa 45 giorni domani sera all'Atlantico Pavillion di Lisbona prenderà il via l'ultimo atto del tour 2006/2007. Inizia quindi la leg europea che vedrà gli Who toccare l'Italia il prossimo 11 giugno. Ricordo che sul forum di questo sito sarà possibile consultare tutte le setlist dei concerti.

6 maggio 2007

Lo studio di registrazione secondo Pete Townshend

"La settimana scorsa stavo discutendo con una coppia di persone delle quali ho sempre avuto una grossa stima riguardo il modo in cui registravamo musica. Da qua è venuta fuori una opinione unanime. Quando gli Who erano in studio per la loro prima sessione nel 1964 il tecnico, immaginiamo sia Glyn Johns per il fine di questa discussione, installò un microfono sopra la batteria, ne mise uno sulla grancassa, e quello fu tutto ciò che fece. Ho letto che nelle prime registrazioni dei Beatles venivano usati solo due microfoni nel kit di Ringo. Questi due microfoni confluivano in un semplice mixer, a volte con piccole manopole nere, per missarli con il basso, la chitarra elettrica e il pianoforte in un unico canale audio. A questo punto questi sarebbero stati convogliati in ciò che viene chiamato "compressore", una dispositivo che letteralmente comprime (schiaccia) il suono dinamicamente, le frequenze alte vengono resi più basse, mentre quelle basse più alte. Questa è una caratteristica sonora che ci è piuttosto familiare dai broadcasts radiofonici, nei quali il suono viene aggressivamente compresso per rendere al massimo la forza del segnale. Tutti e quattro gli strumenti venivano registrati in una traccia di un registratore a tre piste che sembrava fosse stato costruito per sopravvivere allo sbarco in Normandia della Seconda Guerra Mondiale.

Le due piste rimanenti erano usate una per la voce e l'altra per materiale extra come il tamburello e i cori. La cosa interessante è che l'essenziale della base della musica era registrata semplicemente e missata in una singola traccia.

La ragione per la quale ho descritto tutto questo è che io ed i miei amici siamo dei nostalgici dei vecchi tempi, i tardi anni '60 ed i primi anni '70, quando le tre tracce diventarono quattro, poi presto otto. Io registro ancora oggi su otto tracce, parto con un minimo e aggiungo solo quelle di cui ho davvero bisogno.

Il mio punto di vista non ha il fine di rivendicare la superiorità dei metodi dei tempi passati, piuttosto di sostenere che non c'erano davvero molti tecnici che potessero far qualcosa per modificare il suono. Uno studio come quello dell'IBC dove registrarono gli Who o Abbey Road dove registrarono i Beatles oppure i primi Olympic Studios dove registrarono gli Stones avevano un modo semplice di lavorare. Un solo tipo di microfono veniva sempre usato per la batteria, mentre alcuni altri erano preferiti per le voci ed il piano e così via. In gran parte dei casi il tecnico semplicemente posizionava il microfono, si sedeva alla sua console ed alzava il volume.

E la tesi qual'è? E' che la qualità dell'equipaggiamento usato in passato e la limitata possibilità di modificare il suono mette in primo piano esclusivamente la musica in sè stessa, e naturalmente anche l'acustica della sala in cui viene effettuata la registrazione. Negli ultimi vent'anni sono andate perse le migliori sale di registrazione di tutto il mondo. Sale in cui sono state trovate buone sonorità, o hanno aiutato a suonare bene, o sono state progettate buone sonorità, adesso sono diventati appartamenti loft. Vecchie chiese sconsacrate o sale di chiese venivano richieste come sale registrazioni nei tardi anni '50. Adesso questi tempi sono passati. Se oggi qualcuno mi offrisse una chiesa dovrei spendere un paio di milioni di sterline per respingere agenti immobiliari che preferirebbero trasformarla in appartamenti, ed in ogni caso il consiglio locale (comunale) preferirebbe avere gente in appartamenti a cui possono far pagare tasse e multe piuttosto che avere a che fare con musicisti che fanno rumore.

Al giorno d'oggi niente è andato perso, tecnicamente parlando. Se avessi a disposizione la stessa sala di registrazione originale all'Olympic nella quale gli Stones registrarono Give Me Shelter, io potrei rifare il suono della band registrandolo con un moderno, compatto registratore WAV da 300 dollari. Adesso ce ne sono molti disponibili che hanno pure microfoni incorporati con una buona resa sonora. Nella stessa sala, sempre che tutt'ora esista, potrei montare il mio Mac portatile, attaccarci una coppia di casse, e registrerei alcune tracce su hard disk.

Il punto della situazione è che ciò che più conta ancora è la musica, la performance e l'ambiente in cui la musica viene suonata. Se un tecnico interviene oltremisura oltre ad accendere l'attrezzatura e alzare un cursore o girare manopole di controllo, ci potrebbero essere troppe interferenze con l'andamento della performance.

La nostalgia di cui parlo è stata scatenata dal fatto che la mia compagna Rachel ha registrato la scorsa settimana e mi sarebbe piaciuto avere uno studio per lei per lavorarci come quelli in cui abbiamo registrato nel nostro "periodo medio"(rif. anni 60-70). Avrei voluto un analogo registratore ad otto piste, un semplice banco di missaggio, qualche buon microfono, qualche semplice compressore e una sala con una buona acustica. Mi sarebbe piaciuto, vestendomi da tecnico, preparare i microfoni, sistemare i cavi, alzare i cursori e sedermi dietro il mixer. Io immagino così uno studio, un posto magico, privo di cose superflue, che contiene solo qualche "grey box", un pianoforte. Vorrei dire a chiunque entri in sala di registrazione che è il posto in cui si fa musica, non miracoli."

 

Tratto dal blog di Pete Townshend, gentilmente tradotto da Francesca

1 maggio 2007

Lutto in casa Bundrick

Il 19 aprile si sono tenute le esequie di Sue Bundrick, moglie di John "Rabbit" tastierista degli Who. La donna lascia due figlie, Jackie and Cathy, con John si erano conosciuti nel 1978.

26 febbraio 2007

Encore Series 2007

Inizia il tour e immediatamente vengono lanciate anche quest'anno le Encore Series, realizzate in collaborazione con Themusic.com.
Anche in questa occasione sarà possibile acquistare il cd audio e/o il DVD di ogni singola performance e come nelle scorse edizioni sono in catalogo i Collector's boxes e i Deluxe Numbered Road Case che raccolgono tutte le esibizioni del tour in corso.
Le Encore Series sono già acquistabili e prenotabili a questo indirizzo: www.themusic.com

 

25 febbraio 2007

E' ufficialmente cominciato il tour 2007

Dopo l' anteprima acustica al The Hospital per la presentazione del calendario dei concerti e due jam a Londra e New York - quest'ultima con la partecipazione straordinaria di Lou Reed - è iniziato venerdi scorso il lungo tour 2007 che porterà i nostri dapprima in America e da maggio nuovamente in Europa.
Questa la scaletta di apertura a Reno (NV):

I Can't Explain
The Seeker
Anyway, Anyhow, Anywhere
Fragments
Who Are You
Behind Blue Eyes
Real Good Looking Boy
Sound Round
Pick Up The Peace
Endless Wire
We Got A Hit
They Made My Dreams Come True
Mirror Door
Baba O' Riley
Eminence Front
Man In The Purple Dress
Black Widows Eyes
Mike Post Theme
Relay
My Generation / Cry If You Want
Won't Get Fooled Again 

Pinball Wizard
Amazing Journey
Sparks
See Me Feel Me
Listening To You
Tea and Theatre

Qui di seguito il calendario che riepiloga il lungo tour:

FEBBRAIO

MARZO

08 The Hospital - Covent Garden, London
12 Pigalle Club - Piccadilly Circus, London
20 Joe's Pub - New York, NY
23 Events Center - Reno, NV
25 Save Mart Center - Fresno, CA
26 Long Beach Arena - Long Beach, CA
28 US Airways Arena - Phoenix, AZ

 

 

 

01 ipayOne Center - San Diego, CA
03 Hotel Cafe - Los Angeles, CA
05 Sears Center - Chicago, IL
06 Conseco Fieldhouse - Indianapolis, IN
08 Verizon Center - Washington, DC
09 The Borgata - Atlantic City, NJ
11 Nassau Coliseum - Uniondale, NY
13 Ford Amphitheater - Tampa, FL
17 Foro Sol - Mexico City, Mexico
20 AT&T Center - San Antonio, TX
22 Alltel Arena - Little Rock, AR
23 Ford Center - Oklahoma City, OK
26 Seminole Hard Rock - Hollywood, FL
31 Royal Albert Hall - London, England

MAGGIO

GIUGNO

16 Atlantico Pavillion - Lisbon, Portugal
17 Sport Palace - Madrid, Spain
19 Bilbao Arena - Bilbao, Spain
22 Natl Indoor Arena - Birmingham, GB
23 Sheffield Arena - Sheffield, GB
25 Metro Radio Arena - Newcastle, GB
26 Hull City AFC - Hull, GB
30 Peel Bay Festival - Isle of Man, GB

 

 

 

 

01 Liberty Stadium - Swansea, GB
02 Rose Bowl - Southhampton, GB
05 Ahoy - Rotterdam, NL
06 Bercy Arena - Paris, France
08 Sportpalais - Antwerp, BE
09 Schleyerhalle - Stuttgart, DE
11 Arena Di Verona - Verona, IT
13 Olympiahalle - Munich, DE
16 Airfield - Fulda, DE
18 Colorline Arena - Hamburg, DE
19 Arena Oberhausen, DE
23 Knowsley Hall - Cheshire, GB
24 Glastonbury Festival - Glastonbury, GB
26 Wembley Arena - London, GB
27 Wembley Arena - London, GB
29 Marley Park - Dublin, IE
30 Live at Marquee - Cork, IE

LUGLIO

04 Quart Festival - Kristiansand, Norway
06 The Globe - Stockholm, Sweden
07 Roskilde Festival - Denmark
09 Hartwall Arena - Helsinki, Finland

21 febbraio 2007

E' iniziata la prevendita per il concerto di Verona

Da pochissimi minuti sul sito www.ticketone.it è cominciata la prevendita on-line e tramite call center dei biglietti per il concerto degli Who a Verona del prossimo 11 giugno. Dalle ore 13:00 di oggi i tagliandi saranno acquistabili anche nei punti vendita TicketOne.
Questi i prezzi, comprensivi di relativi diritti di prevendita:

Platea Numerata Intero € 105,80
Gradinata Numerata Intero € 82,80
Gradinata Libera Intero € 54,00

19 febbraio 2007

Annunciato il tour europeo

E' stato annunciato lo scorso 11 febbraio il tanto bramato tour europeo che prenderà il via la prossima primavera. L'11 giugno il tour toccherà finalmente la nostra penisola, più precisamente l'Arena di Verona. Le prevendite prenderanno il via nelle date segnalate in corsivo, per Verona la prevendita inizia il 19 febbraio e termina il 20 alle ore 12:00 ma solo per gli utenti platinum registrati al sito www.thewhotour.com
Per i comuni mortali i biglietti possono essere acquistati dal sito www.ticketone.it

I prezzi dei biglietti per l'Arena di Verona sono i seguenti:
PLATEA: 92 euro + prevendita
GRADINATA NUMERATA: 72 euro + prevendita
GRADINATA LIBERA: 47 euro + prevendita

 

22 May 2007 Birmingham GB National Indoor Arena 2007-02-16
23 May 2007 Sheffield GB Sheffield Arena 2007-02-16
25 May 2007 Newcastle GB Metro Radio Arena 2007-02-16
26 May 2007 Hull GB Hull City AFC 2007-02-16
01 Jun 2007 Swansea GB Swansea City AFC 2007-02-16
02 Jun 2007 Southampton GB Rose Bowl 2007-02-16
05 Jun 2007 Rotterdam NL Ahoy 2007-02-17
06 Jun 2007 Paris FR Bercy Arena 2007-02-13
08 Jun 2007 Antwerp BE Sportpalais 2007-02-17
09 Jun 2007 Stuttgart DE Schleyerhalle 2007-02-24
11 Jun 2007 Verona IT Arena Di Verona 2007-02-19
13 Jun 2007 Munich DE Olympiahalle 2007-02-24
16 Jun 2007 Fulda DE Airfield 2007-02-24
18 Jun 2007 Hamburg DE Colorline Arena 2007-02-24
19 Jun 2007 Oberhausen DE Arena 2007-02-24
23 Jun 2007 Cheshire GB Knowsley Hall 2007-02-12
26 Jun 2007 London GB Wembley Arena 2007-02-16
06 Jul 2007 Stockholm SE The Globe 2007-02-13
09 Jul 2007 Helsinki FI Hartwall Arena 2007-02-14

4 gennaio 2007

Mike Myers sarà Keith Moon

E' di oggi la notizia secondo la quale viene confermata in via ufficiale e pertanto definitiva la scelta di Mike Myers per interpretare il ruolo di Keith Moon nel film biografico a lui dedicato. Il film è in preparazione da lungo tempo (cfr. le news del 25 maggio e 12 ottobre 2005) e benchè il nome di Myers fosse stato fatto sin dalla prima ora è stato confermato solo oggi. Alcune dichiarazioni rilasciate dal co-produttore Nigel Sinclair confermerebbero il peso determinante di Roger Daltrey (produttore del film per Spitfire Production) nella scelta finale. 
Il film si chiamerà See Me Feel Me (Keith Moon Naked For Pleasure) e la sua uscita nelle sale è prevista per il 2009.

Mike Myers